HOME (ABOUT US)

L’ULTIMO AUTUNNO

Ed è solamente quando ti trovi in difficoltà a scrivere l’about che ti rendi conto di quanto sarà dura creare contenuti interessanti per il tuo blog.

Il punto è che sono sempre stato perfezionista -forse fin troppo- e non ho mai perso occasione di sottoporre ogni mia idea a scrupolosi esami e controesami, verifiche e controverifiche. Come mai? Probabilmente per paura di risultare insipido a occhi più esperti dei miei. Una sorta di invincibile complesso di inferiorità nei confronti di chi si mostrava più sicuro delle sue tesi; e così ho passato gran parte della mia vita creativa ad ascoltare e ad apprendere in silenzio.

Tuttavia, col passare del tempo, mi sono accorto che esiste un catalizzatore dell’apprendimento, un’arma che ci permette di testare i nostri pensieri molto più velocemente di quanto non faremmo da soli: il dialogo, il confronto. Buttarsi nella mischia non è facile, ma con i dovuti accorgimenti può essere un’esperienza unica. E quindi eccolo qui, l’Ultimo Autunno, il mio sito, la piazza virtuale dove collaudare i miei pensieri, le mie poesie, insomma, dove mettermi alla prova ed ascoltare altre voci. E questo è un augurio che faccio a chiunque: partecipate a sani dialoghi, non solo come uditori, ma come protagonisti; trovate ambienti stimolanti (virtuali e non) e producete idee, rivedetele, cancellatele, condividetele. Ma soprattutto, non abbandonate mai il dubbio. Una persona che non è dubbiosa non potrà mai sapere niente con certezza.


GLI AUTORI

Daniele Bonanzinga nasce il 17 maggio 1996 a Genova dove frequenta il Liceo Classico e successivamente la Facoltà di Lettere e Filosofia. Crescendo, sviluppa una smodata passione per la ricerca di soluzioni a quesiti millenari: “possiamo usare i nomi propri come designatori rigidi?” “come giustifichiamo il modus ponens?” “perché nelle biografie si parla di se stessi in terza persona?”. Ex attore di teatro, ora ballerino, appassionato di poesia e  da sempre massimo esperto mondiale di Ritorno al Futuro.


Federico Mottica nasce il 24 maggio 1995 a Genova. Non essendosi accontentato di una sofferente maturità classica si è anche diplomato in pianoforte al conservatorio Paganini di Genova. Ogni tanto fa cortometraggi e videoclip, ma soltanto per andare agli aperitivi gratuiti dei festival cinematografici. E’ un appassionato di castelli sabaudi e un estimatore di brutte fiction italiane in costume, ma su questo è meglio non indagare.


Fabio Bergaglio nasce il 16 agosto 1993 a Genova. Inizialmente interessato al campo dell’informatica, si butta senza un senso logico prima sull’ambito linguistico (al liceo Grazia Deledda) e dopo su quello artistico (con l’Accademia di Belle Arti di Genova). Non sapendo cosa fare esattamente della sua vita adesso, lavora come danzatore in una compagnia teatrale, si dedica alla giocoleria, alla musica, all’arte in generale, all’esoterismo e fa anche una carbonara niente male.


Riccardo Malatto nasce il 27 luglio 1990 a Chiavari (Genova). Dopo un’adolescenza passata a coltivare la falsa, falsissima speranza di intraprendere una carriera da tennista, si diploma al Liceo Scientifico trovandosi ben presto nella disperata situazione di rispondere alla sconfortante domanda “e adesso?”. Si iscrive alla facoltà di Scienze Motorie ma la laurea, ottenuta senza fischi e senza applausi, pare non abbia impedito che un bel giorno si presentasse alla sua porta la solita domanda “e adesso?”. Decise dunque che era il momento per tentare una risposta definitiva: con questa speranza si iscrive finalmente alla Facoltà di Filosofia ma, per ora, voci di corridoio a me pervenute riferiscono che abbia trovato più domande che risposte.


L’ultimo autunno è un modo di sentire le cose